STRATEGIA ABBRONZANTE PER PROTEGGERE, RIPARARE E IDRATARE LA PELLE IN MODO TOTALE

Il sole è un nostro importante alleato poiché determina la sintesi della vitamina D aiutando il calcio a fissarsi nelle ossa e consolidandone densità e resistenza, è un antidepressivo naturale e può essere utile in diverse patologie cutanee. Ma è anche un nostro acerrimo nemico per colpa dei famigerati radicali liberi che danneggiano le cellule cutanee.


E’ proprio a partire da questo periodo dell’anno, dopo mesi di tregua invernale, che la nostra pelle deve essere protetta dall’attacco improvviso e massiccio del sole. A prescindere dal tipo di pelle (chiara, olivastra o scura) l’imperativo è usare sempre solari ad alta protezione alle prime esposizioni, soprattutto nei confronti dei raggi UVB che causano i danni più evidenti e immediati e degli UVA, veri e propri acceleratori dell’invecchiamento cutaneo con perdita dell’elasticità della pelle.


Per evitare le scottature se si eseguono le indicazioni riportate nei prodotti solari e verificando il proprio fototipo, non si avranno quasi mai brutte sorprese. Diverso è approntare una vera e propria strategia anti age, evitando sì le scottature ma anche fornendo alla pelle quegli ingredienti cosmeceutici contenuti nei prodotti solari in grado di contrastare i radicali liberi e proteggere il nucleo delle cellule dagli attacchi dei raggi UVA.
I prodotti solari sono cosmetici in grado di garantire una protezione estesa lungo tutto il campo dell’ultravioletto, limitando dunque i danni cutanei che possono derivare dall’esposizione alle radiazioni UV. Dal punto di vista formulativo i prodotti solari, oltre ai componenti di base (che conferiscono la giusta consistenza) contengono i filtri (che rappresentano l’anima del cosmetico e ne garantiscono l’efficacia) e altri ingredienti che ne aumentano la funzionalità (idratanti, emollienti, antiossidanti).

Solari Staminalis, solari che non solo svolgono il compito primario di filtrare i raggi UV, ma solari che attingono dal mondo della biochimica le molecole più efficaci per svolgere sull’epidermide un’azione antiossidante e riparatrice, esaltando quella luce speciale che il sole può donarle.

Le formulazioni fitoceutiche fanno la differenza


I solari Staminalis sono altamente dermocompatibili, privi di oli minerali, petrolati e parabeni, allergeni e filtri in forma ‘nano’ (questi ultimi, in particolare, penetrerebbero negli strati profondi della pelle non assolvendo al ruolo di barriera superficiale) per proteggere la cute e generare un’abbronzatura omogenea e intensa.


I solari Staminalis sono caratterizzati da un’ampia gamma di derivati fitocosmetici e ingredienti specifici, in primis l’estratto di Buddleja Davidii (altrimenti noto come l’albero delle farfalle) in grado di contrastare i radicali liberi, idratare e ammorbidire la cute.


La protezione del DNA cellulare viene svolta con forza dalla Vitamina E che ripara le cellule dermiche ed epidermiche oltre ad assolvere a una corretta azione idratante superficiale, a cui si aggiunge quella di un potente enzima naturale il S.O.D. (superossido dismutasi) dal nome un po’ difficile ma in grado di prevenire ogni trasformazione molecolare indotta da radiazioni nocive. Esso rappresenta uno dei principali antiossidanti in grado di proteggere il cuore delle cellule dall’azione dei radicali liberi che durante le esposizioni solari aumentano fortemente.
Le lunghe e incaute esposizioni al sole possono provocare seri e gravi danni alla pelle ma contemporaneamente, ne determinano anche un precoce invecchiamento. Ciò non significa privarsi dell’esposizione ai raggi solari ma è necessario utilizzare prodotti solari che coniughino le fondamentali azioni foto protettive a quelle anti age. I solari come Staminalis sono oggi la maggiore evoluzione della cosmeceutica e rappresentano una vera e propria strategia in grado di proteggere, riparare e difendere le cellule epidermiche nella loro totalità con un unico prodotto, grazie anche all’efficacia degli estratti di cellule staminali vegetali.

 

leave a comment

All comments are moderated before being published